Galleria

Oggi aperto fino alle 20:30

Ipermercato

Oggi aperto fino alle 21:00

Ristorazione

Oggi aperto fino alle 20:30
Scopri tutti gli orari >>
<< Torna all'elenco

LA PAUSA PRANZO DIVENTA SMART!

lifestyle

Le “schiscette digitali”: tra smart locker e abbonamenti

La pandemia ha accelerato una serie di cambiamenti che hanno un enorme impatto sul modo di vivere il lavoro in ufficio, non solo legati alla necessità di lavorare da casa, ma anche per il diverso utilizzo degli spazi aziendali, come ad esempio la mensa. Lo smartworking per molti continuerà, chi tornerà in ufficio, invece, dovrà fare i conti con la questione pranzo.

Così come le modalità di lavoro, anche la pausa pranzo sta diventando sempre più smart. Si parla di svolta
digitale, di velocità delle operazioni, di personalizzazione di un prodotto: la pausa pranzo va ripensata in quanto esperienza, scopriamo insieme le ultime novità! Le mense vengono eliminate e gli spazi riorganizzati. Parola d’ordine: flessibilità, i dipendenti chiedono di consumare i pasti dove e quando vogliono. Dal classico delivery ai pasti salutari e calibrati da esperti nutrizionisti che arrivano direttamente in ufficio in base alle proprie esigenze, ma anche novità propriamente tecnologiche! 

I locker refrigeranti

Così come i locker per il ritiro degli acquisti fatti online, gli uffici del futuro (diciamo, del nuovo presente) si dotano di locker refrigerati: i dipendenti possono prenotare i pasti online tramite specifiche App – per il giorno successivo o programmarlo per le giornate di lavoro in presenza – scegliere la fascia oraria, ricevere una mail di conferma con un Qr code, avvicinare il proprio smartphone e ritirare le proprie pietanze. Basterà prelevare il contenitore e infilarlo nel microonde intelligente che, programmato per riconoscere l’etichetta, saprà da solo a quanti gradi e per quanto tempo farlo scaldare, per poterlo consumare in tutta sicurezza.
Inoltre, questo sistema permette di evitare sprechi, perché eventuali avanzi potranno essere conservati al fresco e consumati in un secondo momento.

Scegli il ristorante e… salta la coda

Abbonarsi alla pausa pranzo come a Netflix? Ebbene sì è possibile: da poco una startup milanese propone dei pacchetti con tot pranzi da poter scegliere in una grande lista di ristoranti (un mondo per aiutare anche le attività locali in affanno), saltare la coda e pagare direttamente sull’App con un ampio margine di risparmio.

Gli altri trends